Configurare Windows per fare musica

DAWIl nostro scopo è ottenere una configurazione ottimale del PC per la musica suonata dal vivo, dunque non solo per evitare i problemi tipici della Computer Music: Rumori, Ronzii, Rallentamenti, Latenze.. ma anche per raggiungere un sistema che dovrà dunque essere non solo il più veloce possibile (gestire più voci e moduli contemporanei), quanto soprattutto il più stabile e affidabile possibile.

Se sotto Linux, che è un sistema modulare e altamente configurabile, possiamo intervenire massicciamente nella configurazione attraverso la ricompilazione del kernel, ottenendo come risultato un’installazione con solo quello che ci serve senza sprechi di risorse, nel caso di sistemi Microsoft dovremo procedere per via sottrattiva, prima installiamo tutto e poi tentiamo di togliere le cose che non servono. E dobbiamo rassegnarci a seguire questa via almeno finché non apparirà sulla scena un software che gira sotto Linux in grado di sostituire le funzionalità avanzate dei software proprietari.

Di seguito la lunga lista degi interventi di configurazione possibili per “far diventare” il nostro PC una vera e propria stazione di creazione musicale, una D.A.W. (Digital Audio Workstation) ottimizzata per lavorare in real time..

Leggi l’articolo completo in PDF

Le basi di una workstation audio open source

Parleremo qui degli elementi costitutivi principali di una stazione multimediale interamente basata su software libero e su sistema operativo GNU/Linux. Tale sistema operativo, pur non essendo nato per assolvere a funzionalità di questo tipo, ha vissuto negli ultimi tempi un notevole sforzo di sviluppo che gli ha consentito un recupero, almeno parziale, del gap che ancora esiste rispetto alle funzionalità multimediali dei sistemi proprietari.

Gli argomenti che tratteremo presuppongono delle conoscenze di base degli aspetti tecnici dell’audio digitale e del sistema operativo GNU/Linux.

Ecco il sommario degli argomenti:

  • – Panoramica sulle principali distribuzioni Linux adatte alla produzione musicale.
  • – Il kernel REAL-TIME PREEMPT: la base di un sistema dedicato all’audio.
  • – ALSA
  • – JACK il server audio
  • – Interazioni con altri software: OSC.
  • – Plugin e Virtual instruments.
  • – Le principali applicazioni open source per fare musica.

 

Il presente articolo è estratto dal seminario tenuto presso l’Università degli Studi di Padova Venerdi 8 Febbraio 2008, in occasione della rassegna di musica elettronica “Nufest” edizione 2008.

Leggi l’articolo completo in PDF >>>